farfalla cuorePerché aprire un “progetto asilo” per bambini dai 3 ai 6 anni?

Questa è una delle domande che ci è stata fatta spesso dopo aver presentato il Giardino dei Piccoli. In fin dei conti non è una scuola dell’obbligo, e il settore è già abbastanza saturo di servizi pubblici e privati per questa fascia di età.

Iniziamo quindi col dire che l’idea di aprire un asilo arriva su richiesta dei genitori, i cui figli frequentano il nostro nido in famiglia PRIMI PASSI, come naturale continuità al lavoro finora svolto.

Abbiamo quindi il piacere di raccontare a chi ci conosce e a chi ancora non ci conosce, cos’è il GIARDINO DEI PICCOLI.

Diciamo subito che non è un’idea originale: è una “normale conseguenza” del nostro bellissimo e incredibile incontro con l’Arte di Educare della dottoressa Silvana Tiani Brunelli.

Nella ricerca della dott.ssa Tiani abbiamo imparato che la “buona relazione” apre un ventaglio di possibilità e opportunità al bambino di crescere sereno, di conoscere se stesso, l’ambiente, gli altri e di aumentare abilità e competenze. Esattamente come il suo corpo cresce e cambia, e questo è visibile a tutti, così lui o lei possono crescere nelle esperienze di tutti i giorni, nei sentimenti, nelle emozioni, nella conoscenza, nel rapporto con la natura che li circonda.

Che cosa s’intende per “buona relazione”?

La buona relazione è quella in cui il bambino si sente visto e ascoltato.                                                   E’ una relazione in cui il SI’ del genitore o dell’educatore è un sì pieno, che significa “gioca, divertiti, sperimenta”. Il NO è un no fermo, che tuttavia non ferisce, né svilisce. È semplicemente un limite da rispettare.

La buona relazione è quando l’esperienza può funzionare oppure no, può produrre un risultato immediato o dover essere ripetuta, ma nel percorso il bambino rimane felice di provare, di fare, di conquistare nuove conoscenze e nuove abilità. Qualsiasi sia l’esito dell’esperienza, la buona relazione permette al bambino di rimanere aperto e di non chiudersi davanti alle esperienze difficili.

La buona relazione è quando l’attenzione sul bambino ci permette di conoscerlo di più, di comprendere i suoi bisogni e i suoi desideri. Di festeggiare le conquiste personali e di sostenerlo quando è difficile, sia nella relazione che nelle cose pratiche da fare.

Nel GIARDINO DEI PICCOLI viene data grande attenzione all’ individualità consapevole di ogni bambino, senza perdere di vista quelle che sono le tappe cognitive che ha bisogno di conquistare per diventare sempre più consapevole della sua autonomia ed espressione personale.

Il nostro progetto si poggia sull’esperienza, maturata dall’associazione Vitae Onlus in 20 anni di impegno con i bambini, per promuovere la qualità nell’educazione e offrire strumenti innovativi e di eccellenza per sostenere la crescita delle abilità umane e di relazione nell’ambito educativo.

I riconoscimenti e l’ONU

L’Associazione di Vitae, grazie a prestigiosi riconoscimenti, è tra i punti di riferimento delle organizzazioni associative che collaborano con gli enti pubblici e le istituzioni per promuovere lo sviluppo della qualità nell’educazione.

Il 18 febbraio 2014 i rappresentanti di Vitae ONLUS hanno portato il loro contributo all’evento “Il ruolo delle famiglie nello sviluppo sociale” presso la sede dell’ONU a New York, organizzato in occasione del XX Anniversario dell’Anno Internazionale della Famiglia. Nel convegno è stata presentata “La dichiarazione della società civile” che riassume le linee guida di buona prassi rivolte agli stati membri per lo sviluppo delle politiche sociali e della famiglia.

Riassumendo, il bambino, rispettato nei suoi tempi e nella sua personale espressione, diverrà una bella persona: autonoma, responsabile e con stima di sé e dell’altro. Avrà cura dell’ambiente in cui vive e sarà aperto a interagire con la realtà, sia essa favorevole o meno.

Ecco i motivi per cui offrire anche ai bambini del nostro territorio l’opportunità di crescere e di essere educati secondo questi principi.

Vi aspettiamo per farvi conoscere questa nuova opportunità sabato 30 aprile alle ore 9.30 in via Repoise 86 a Cervarese Santa Croce nella sede di Primi Passi nido in famiglia della Regione Veneto.

disegno-famiglia

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>